marcipiede-vegetazione1POZZUOLI –  Strade dissestate, marciapiedi distrutti e invasi dalla erbacce, radici degli alberi sollevati da terra e, per finire, ancora rifiuti abbandonati selvaggiamente dagli incivili che non tardano a mancare. Scenari da “terzo mondo” quelli che si presentano dinanzi agli occhi di chi mette piede per la prima volta nel quartiere di Monterusciello, una delle periferie più critiche della città di Pozzuoli. Ma per gli abitanti che sono costretti a viverci da tempo, tutto questo appare normale. Ormai sono avvezzi a scempi del genere, tra degrado e abbandono, che – per così dire – non ci fanno poi tanto caso.

iphone-3-gs-017LO SCEMPIO – E così il quartiere di Monterusciello torna ancora a far parlare di sé. E lo fa con le sue strade alquanto impraticabili, dove sono presenti crepe e buche che costituiscono un serio pericolo sia per gli automobilisti che per i conducenti a due ruote, i quali ne risentono maggiormente dei danni. Sono anni che gli abitanti della zona le percorrono, ormai  nella rassegnazione più totale. Per non parlare dei marciapiedi  dalla pavimentazione completamente rovinata. Infatti i pericoli ci sono anche per chi è a piedi: dossi  formatesi a causa del sollevamento del sottosuolo sono ostacoli per adulti e bambini. Così si presentano via Libero Bovio, via Luigi Pirandello e via Antonio De Curtis, strade deformate e marciapiedi coperti dalla erbacce e sterpaglie che le trasformano in una  vera e propria “giungla”.  Queste sono solo alcune delle arteria del mega quartiere di Monterusciello che versano in condizioni pietose.

iphone-3-gs-029ANCORA RIFIUTI – “Dulcis in fundo” dicevano i latini. Infatti non potevano mancare i rifiuti speciali e di ogni genere a fare cattiva mostra di sé,  ingombrando i marciapiedi  che costeggiano numerosi agglomerati di case popolari. A quanto pare c’è chi ancora non ne vuole sapere di disfarsi dei propri rifiuti chiamando la ditta “De Vizia”, la quale mette a disposizione dei residenti il servizio gratuito di raccolta su tutto il territorio comunale. E così i residenti incivili, quando devono disfare i propri rifiuti, che siano elettrodomestici non più funzionanti, come quello rinvenuto in via Vitaliano Brancati, o come un pezzo di arredamento, li prendono e li gettano a pochi passi da casa, senza farsi alcuno scrupolo.

LE FOTO