POZZUOLI – I veicoli in sosta sono il loro obiettivo preferito. Da tempo ormai i “topi d’auto” agiscono con una cadenza quasi quotidiana sia nel centro di Pozzuoli che nelle zone del lungomare e di Lucrino. Ieri l’ennesimo colpo ai danni di una macchina parcheggiata in via Campi Flegrei. Il proprietario del veicolo ha ritrovato il finestrino laterale spaccato. I banditi hanno portato via pochi spiccioli e alcuni giocattoli. Rubato anche un paio di occhiali. Una vera emergenza che coinvolge la città da tempo e che non sembra presentare battute d’arresto nonostante l’aumento dei controlli da parte delle forze dell’ordine. Molteplici, ormai, i casi registrati e numerose le denunce sporte. I furfanti agiscono in maniera indiscriminata e agli orari più svariati.

L’EMERGENZA – La tecnica è sempre la stessa: portiera danneggiata o finestrino rotto e abitacolo alleggerito dagli oggetti lasciati all’interno. Il bottino è solitamente magro, ma restano la seccatura e la spesa di dover riparare le vetture teatro delle irruzioni. Non tutte le vittime poi sporgono denuncia, non consentendo così di conoscere le dimensioni reali del fenomeno, ormai in crescita. A supporto del grido d’allarme lanciato dai residenti ci sono anche le lagnanze dei negozianti che temono che tale escalation di microcriminalità possa incidere sull’economia cittadina e sulle vendite in quanto il clima di paura inizia ormai ad avere le prime ripercussioni.