POZZUOLI – Nel corso dei controlli effettuati sull’intero territorio comunale, gli agenti della polizia municipale di Pozzuoli, coordinati dal comandante Silvia Mignone, hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria due titolari di bar nel centro storico, in Pendio San Giuseppe e in via Giovanni De Fraia, perché sorpresi a vendere alcol a minori di 16 anni (i cosiddetti “cicchettini”). Una delle due attività è stata chiusa anche per 5 giorni per assembramenti all’interno del locale e perché alcuni clienti si intrattenevano a bere alcol all’esterno dopo le ore 22 benché fosse vietato da un’ordinanza regionale. I minori, cinque in totale, di cui quattro ragazzine, sono stati affidati ai loro genitori, chiamati dai vigili direttamente sul posto.

I CONTROLLI – Nel corso della notte, gli agenti hanno inoltre sanzionato e denunciato il proprietario di un locale a Lucrino dove si stavano esplodendo fuochi d’artificio violando l’ordinanza sindacale in vigore. Nello stesso luogo della città sono stati anche sanzionati con il pagamento di mille euro altri due locali che diffondevano musica ad alto volume dopo la mezzanotte non osservando le disposizioni del regolamento acustico. Infine, circa 40 verbali sono stati comminati su tutto il territorio comunale per violazione del codice della strada: due motocicli in particolare hanno ricevuto il fermo amministrativo perché i conducenti non indossavano il casco.