POZZUOLI – Il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli ha effettuato, assieme all’Assessore all’Agricoltura Nicola Caputo e ai Carabinieri Forestali, un sopralluogo presso la Foresta Area Flegrea e Monte di Cuma, conosciuta anche come La Selva Gallinaria, così chiamata in passato per la diffusa presenza della “Gallinella d’acqua”, uccello acquatico che nidifica nei pressi delle zone umide, appartenente al Demanio Forestale della Regione Campania. La foresta consiste in un fitto lecceto che si estende parallelamente alla linea di costa, separata e protetta dalle dune di sabbia e dalla macchia mediterranea. L’area boschiva è caratterizzata da piante di Sambuco, Biancospino, Roverella e sono presenti oltre al Pino domestico, l’Olmo campestre e il Frassino meridionale.

LO SCOPO – Numerose sono anche le specie animali presenti tra i quali oltre al Gabbiano comune e alla Rondine di mare, la Pernice di mare e il Martin pescatore. “Lo scopo di tale sopralluogo è quello di avviare un progetto per riqualificare e rilanciare il sito, un ecosistema unico, degno di cura e di tutela. Si tratta di una delle poche foreste su dune rimaste in Italia dopo che quelle della Sardegna sono andate a fuoco. Un ‘tesoro’ come questo è un patrimonio da difendere ad ogni costo.”– sono state le parole di Borrelli.