Fiorella Zabatta

POZZUOLI – «Nei giorni scorsi si sono registrati, ancora una volta, gravi fatti di cronaca legati alla criminalità. Tra sparatorie, furti e atti vandalici la nostra terra continua a essere soffocata dalla dilagante illegalità. -è quanto denuncia Fiorella Zabatta, ex vicesindaco di Pozzuoli e candidata alla camera dei deputato- Quanto accaduto di recente a Pozzuoli è infatti sconcertante: alcuni camorristi hanno esploso senza esitazione dieci colpi di pistola contro una pescheria ad Arco Felice, lungo una strada trafficata e in un contesto residenziale. Questo è solo un esempio di quello che troppo spesso accade qui nella nostra provincia. Ci tengo a ringraziare le forze dell’ordine che svolgono un grandissimo lavoro per la sicurezza di tutti noi, ma la politica deve fare la sua parte sostenendo le forze di polizia e dando loro gli strumenti per poter intervenire e scongiurare tali azioni.»

LE TELECAMERE NEI QUARTIERI – «Dobbiamo necessariamente preservare la sicurezza pubblica, non possiamo permettere che i cittadini possano avere timore di girare per le nostre strade e le nostre piazze. – prosegue Fiorella Zabatta- Per farlo, è fondamentale un’intensa attività di presidio del nostro territorio e ciò può avvenire solo con l’introduzione di un sistema di telecamere di sicurezza. I fatti dimostrano che queste azioni hanno una funzione innanzitutto come deterrente, oltre, naturalmente, a rendere più semplice l’individuazione dei delinquenti. Ho sempre ritenuto di fondamentale importanza l’introduzione di telecamere nei punti nevralgici delle città. Con l’Amministrazione di cui ho fatto parte abbiamo favorito il posizionamento di telecamere mobili nelle aree di maggior sversamento illegale di rifiuti, veri e propri crimini ambientali. Grazie a questo sistema –conclude- abbiamo potuto elevare centinaia di multe ma soprattutto esse hanno avuto una funzione di forte deterrente, scoraggiando altri cittadini dal porre in essere comportamenti scorretti verso la comunità. Su Toiano, Licola e su Monteruscello, in particolare, è importante predisporre un sistema di telecamere che monitorino il territorio, anche al fine di ridurre i reati che continuano a susseguirsi soprattutto in determinate aree della città.»