20160916_125803POZZUOLI – Dopo un lungo periodo di “tregua” il Tempio di Serapide torna a riempirsi d’acqua. A quanto pare le pompe idrovore si sono nuovamente bloccate e il prezioso sito archeologico è nuovamente invaso dall’acqua. A riempire uno dei simboli della città di Pozzuoli è un misto di acqua piovana, irrigazione e acqua marina, proveniente dal sottosuolo, che non viene drenata dalle pompe. Per anni l’allagamento del “Tempio” era diventato una consuetudine prima della risoluzione. Ma oggi si è ripresentato gettando nuovamente nel degrado l’antico Macello.

LE FOTO