POZZUOLI – Quello messo a segno dalla Guardia di Finanza del gruppo di Pozzuoli è tra i più importanti sequestri di fuochi d’artificio illegali degli ultimi anni: oltre 79mila articoli per un peso complessivo di circa 2,5 tonnellate.

DEPOSITO SOTTO LE ABITAZIONI – Il tutto è stato trovato all’interno di uno scantinato di un immobile residenziale di Varcatuto. La merce, molto probabilmente, era destinata alla vendita sul mercato clandestino dell’intera area flegrea e giuglianese in prossimità delle imminenti festività di fine anno. Nessuna autorizzazione, ovviamente, per lo stoccaggio dell’ingente carico di materiale esplodente, tanto da portare all’arresto di un uomo ritenuto il responsabile del “magazzino”.

OPERAZIONE BIS – Contemporaneamente, i finanzieri della compagnia di Ottaviano  hanno fermato un camion  nel pieno centro cittadino del Comune di San Gennaro Vesuviano. All’interno altro materiale simile a quello rinvenuto a Pozzuoli, ma con l’aggiunta di merce rientrante in una categoria di pericolosità addirittura superiore. In totale, le due operazioni hanno portato alla scoperta e al sequestro di ben 146mila articoli differenti.