POZZUOLI – I contatti del C.UFO.M., deputati alla ricezione degli avvistamenti, nella caldissima estate 2022 sono stati letteralmente inondati da segnalazioni di ufo o presunti tali. Il fenomeno, ha interessato, in pratica tutta Italia, dalla Sicilia al Trentino Alto Adige. Il Presidente dell’associazione di ricerca sugli ufo, Angelo Carannante, nel precisare che la grande maggioranza degli avvistamenti ricevono una spiegazione razionale e quindi vengono archiviati, comunica che, in questo primo gruppo di avvistamenti senza spiegazione, cui ne seguirà un secondo, sono state pubblicate le indagini relative a casi avvenuti a Mondragone (Caserta), Catania,  Varese, San Prisco (Caserta), Cuma (Pozzuoli), Sassuolo (Modena) ed infine Como. Tante altre le località da cui sono giunte segnalazioni, quali: Luserna San Giovanni (Torino), Ischia, ancora Mondragone, Ragusa, Palermo, Siracusa. Salerno, Paestum e Baia Arena Montecorice (Salerno). Lamezia Terme (Catanzaro), Milano, Trento, Genova, Ferrara, Lecce, Citerna (PG), Rossano Veneto (Vicenza) e così via, con località anche della Sardegna, Abruzzo e così via, tanto per citarne qualcuna.

GLI AVVISAMENTI – Nella nota diramata dal Centro Ufolofico si legge che a Mondragone, il 14 giugno 2022, alle ore 22,30, il ricercatore del C.UFO.M., Antonio Pisano, ha filmato, con un video di circa un minuto, uno stranissimo ufo che lampeggiava cambiando varie tonalità di colori, apparendo e scomparendo qua e là nella notte, come in un flash di una macchina fotografica.. A Catania, il 4 luglio 2022, alle ore 16, due uomini, mentre si godevano un bagno nel mare antistante alla “Playa”, hanno visto librarsi, a poche decine di metri dal suolo, piuttosto evidente, un oggetto volante bianco che sembrava stazionario nel cielo azzurro, che all’analisi degli esperti, è sembrato avere una forma discoidale. A Varese, il 14 luglio 2022, alle ore 4,05 antimeridiane, un cacciatore di ufo, Mattiello Ernesto, già noto per il suo impegno nella ricerca, ha filmato nei pressi del lago omonimo, una strana sfera bianca che in alcuni minuti ha percorso centinaia di metri, eclissandosi infine, nascosta dalla vegetazione, in una zona che gli abitanti del luogo già conoscono per le tante segnalazioni succedutesi anche in anni recenti. A San Prisco, il 30 maggio 2022, alle ore 21,30, una famiglia di 3 persone, ha visto e ripreso in video, un oggetto volante non identificato color turchese, verde nel video, che sembrava impazzito, con una luce intermittente che si accendeva e spegneva con una frequenza elevatissima e con caratteristiche tali da lasciar escludere, dopo attente analisi , che fosse un drone: anzi, è risultante somigliante all’ufo di Mondragone. A Cuma, il 21 aprile 2022, alle ore 21,29, due testimoni hanno visto e filmato, un fenomeno piuttosto frequente negli ultimi anni, quello delle cosiddette “Stelle che si muovono”, sciami di luci bianche e luminose nella notte, ad alta quota, che si spostano nel cielo, alcune delle quali, in questo caso, aventi dimensioni diverse dalle altre. A Sassuolo, una coppia di coniugi, letteralmente stupita, ha fotografato tre grandi sfere luminose con un’aurea di colore rosso e giallo lungo la circonferenza ed, all’interno, una luce più biancastra. Ad un certo punto, con grande sconcerto dei testimoni, le tre sfere si sono fermate e poi sono schizzate via velocissime una di seguito all’altra in direzioni diverse. Infine, a Como, il 31 luglio 2022, alle ore 00,15, un uomo, ha ripreso diversi ufo ad alta quota, ancora una volta “Stelle che si muovono”, come a Cuma, tuttavia con una disposizione diversa degli oggetti volanti.