POZZUOLI – Si chiama Salvatore Scamardella, ha 31 anni, è di Pozzuoli ed è il miglior bartender d’Italia. Lo scorso 17 giugno si è aggiudicato l’undicesima edizione della World Class Competition Italia di Diageo. Scamardella ora è atteso a Glasgow dal 21 al 26 settembre per la finale globale di World Class, dove rappresenterà l’Italia e vincere il titolo di Bartender of the Year 2019. Sul gradino più alto d’Italia il 31enne di Pozzuoli ci è salito durante la proclamazione avvenuta alla finale nazionale del Diageo Reserve World Class 2019, competizione internazionale istituita da Diageo Reserve che celebra l’arte della mixology e che mette in scena il più autorevole palcoscenico del settore dei luxury spirits, mediante la ricerca e la selezione dell’élite dei bartender di più di 50 Paesi nel mondo.

IL MIGLIORE – La finale nazionale, organizzata presso le Officine Riunite di Milano, ha visto sfidarsi gli 8 migliori bartender provenienti da tutta Italia selezionati dagli esperti Diageo. I bartender si sono confrontati con i prodotti Reserve, una gamma di spirit e distillati del portfolio luxury di Diageo che comprende il gin Tanqueray No.Ten, il whisky single malt Talisker, Bulleit Bourbon, la vodka Ketel One, il rum Zacapa e la tequila Don Julio. La vittoria di Scamardella, bartender di Pozzuoli, è arrivata con le prove “Single Ingredient”, nella quale i concorrenti dovevano scegliere un solo ingrediente e trattarlo in tutte le sue declinazioni possibili con creatività ed estro, e la “Finishing moves – Raise your drink”, nella quale era richiesta la creazione di un signature cocktail che rispecchiasse l’anima di un brand Diageo e della loro storia personale. L’ultima prova è stata “The showdown” nel quale si è testata velocità e abilità sotto pressione: 6 minuti a disposizione per ricreare 6 classici con il proprio personale twist.