IMG-20151017-WA0045POZZUOLI – Un’assurda, inaudita, mostruosa violenza. Un ragazzino poco più che 14enne massacrato di botte e il fratello quasi coetaneo ferito. I due vittime di un branco di 8-10 giovanissimi che li hanno colpiti ripetutaramente a calci e pugni. “Poi è spuntata una pistola, lo hanno colpito col calcio di questa pistola” racconta un’amichetta dei due fratelli. È la cronaca di una serata di violenze andata in scena a via Napoli, ancora una volta sul lungomare Sandro Pertini. Questa volta nessun appuntamento, tutto scaturito da futili motivi. Forse uno sguardo di troppo. Il branco si è lanciato addosso ai due fratellini, provvedinziale è stato l’intervento del titolare di un locale di corso Umberto primo: “Gliel’ho tirato da sotto” racconta l’uomo. Il ragazzino ferito è stato soccorso da alcuni passanti, aveva il capo sanguinante e numerosi emotomi. Sul posto è giunta un’ambulanza del 118 che lo ha condotto in ospedale.

LE FOTO