POZZUOLI – Rischiano il licenziamento dopo 14 anni di servizio 7 lavoratori del bar dell’ospedale “Santa Maria delle Grazie2 di Pozzuoli che da una settimana sono in stato di agitazione. A togliere il sonno ai dipendenti della “Soc. Gerico Srl”, azienda che da sei anni gestisce il servizio all’interno del nosocomio puteolano, è il nuovo bando indetto dall’Asl Napoli 2 Nord che non prevede il passaggio di lavoratori dall’impresa uscente all’impresa subentrante. L’appalto, a cui la Gerico non parteciperà, riguarda infatti esclusivamente il fitto dei locali da adibire a bar anziché la gestione del servizio: modalità, quest’ultima, diversa da quella che permise all’azienda di mettere in atto il cosiddetto “passaggio di cantiere” che interessò proprio i sette dipendenti che da mercoledì scorso, tutte le mattine, presidiano l’ingresso dell’ospedale lavorando ad orario ridotto. A ciò si aggiunge la mancata. A rendere ancora più esasperata la situazione è la mancata erogazione della cassa integrazione, che non arriva da marzo.

IL DRAMMA – “Stiamo vivendo un incubo, non percepiamo lo stipendio e dopo 14 anni rischiamo di finire in mezzo alla strada. Siamo quasi tutti over 50 con famiglie e chiediamo di continuare a lavorare” racconta Sandro Palumbo, uno dei lavoratori a rischio. “Se non ci garantiscono il lavoro siamo pronti a bloccare tutto. Andremo a Frattamaggiore alla sede dell’Asl per una nuova protesta” aggiunge Vittorio Carannante, padre di 4 figli.

Rosa Carnevale con 2 figli
Siamo pronti a manifestare anche a Frattamaggiore