Foto di repertorio

POZZUOLI – Blitz anti-inquinamento nel Rione Toiano. Il titolare di una rivendita di scooter, che in modo abusivo esercitava anche attività di riparazione, è finito nei guai per immissione abusiva di acque reflue industriali in fognatura pubblica e gestione illecita di rifiuti. L’operazione è stata messa a segno dai carabinieri di Pozzuoli e della locale stazione Forestale: l’uomo è stato denunciato ed una parte del locale, quella allestita per le riparazioni, è finita sotto sequestro.

LA SCOPERTA – Involucri di pezzi di ricambio, latte di olio e liquidi lubrificanti, pezzi di ricambio non più utilizzabili – considerati rifiuti speciali pericolosi – erano stoccati abusivamente all’interno dei locali e le acque reflue andavano a riversarsi direttamente nella fognatura pubblica invece di essere recuperate in bidoni appositi ed essere avviate allo smaltimento in modo regolare.