alfonso trinconePOZZUOLI – I vertici dell’Arma dei carabinieri, le istituzioni locali e gli studenti hanno tenuto viva la memoria di Alfonso Trincone, il maresciallo dei carabinieri morto nel 2003 durante un attentato a Nassirya. Nel pomeriggio di sabato è andata in scena la cerimonia di commemorazione nella città di Pozzuoli che diede i natali a Trincone. Tre i momenti per ricordare il sacrificio del militare italiano: prima presso il cenotafio che si trova nel cimitero civico di via Luciano, poi al cippo funerario sul belvedere di San Gennaro e, a seguire, nella chiesa di San Gennaro alla Solfatara, dove è stata officiata una messa in sua memoria. Insieme ai vertici dei carabinieri e delle forze dell’ordine, alle autorità cittadine e ai familiari di Alfonso Tricone, hanno partecipato alla cerimonia i piccoli studenti del Primo circolo didattico di Pozzuoli. Istituto che ha ringraziato la fiorista Carla Scotti per le composizioni realizzate per l’evento.

LE FOTO