di Gennaro Del Giudice

La caffetteria assaltata dai rapinatori

POZZUOLI – Rapinatori mascherati assaltano caffetteria, terrorizzano i clienti e portano via l’incasso. E’ stata una serata da incubo “Al Blamangieri” di Arco Felice, presa di mira da tre malviventi armati che dopo aver seminato il panico sono scappati con un bottino di circa 2mila euro. Il fatto è accaduto intorno alle 21.30 di martedì. Sull’episodio indagano i carabinieri della stazione di Pozzuoli che hanno acquisito le testimonianze delle vittime e le immagini dal sistema di videosorveglianza. Secondo il racconto dei presenti ad agire sono stati tre uomini, uno col volto coperto da una maschera con baffi e due con passamontagna. Giunti a bordo di una Fiat Panda i rapinatori, pistole in pugno, hanno fatto irruzione nella famosa caffetteria seminando il panico tra i presenti. A quell’ora, oltre al personale del locale, c’erano numerosi clienti che hanno assistito al raid.

 

IL TERRORE – Alla vista delle armi si è scatenato il fuggi-fuggi. Uno dei rapinatori avrebbe caricato la pistola davanti al cassiere intimandogli di consegnare i soldi. Una volta prese le banconote, i tre si sono dati alla fuga raggiungendo l’auto che avevano parcheggiato di fronte all’ingresso del locale. Un raid fulmineo, messo in atto da malviventi noncuranti della presenza, a pochi metri, della caserma della Compagnia della Guardia di Finanza e del fatto che la strada lungo la quale sorge la caffetteria è a senso unico e con poche “vie di fuga”. Sul posto sono giunti i carabinieri della stazione di Pozzuoli che hanno avviato indagini sull’accaduto. La notte precedente a finire nel mirino dei delinquenti era stato il punto vendita 3 Store di Pozzuoli, il cui ingresso era stato sfondato con un’auto per mettere a segno il colpo. Anche in quel caso gli autori hanno agito noncuranti della presenza a pochi metri del commissariato di Polizia.