POZZUOLI – Sul posto ha raccontato di avere ricevuto la sanzione dalla Polizia Municipale alle 23.10 affermando che i clienti erano “tutti in attesa del conto”. Ma le cose, in realtà, non sarebbero andate secondo quanto raccontato dal titolare della pizzeria “50 Grani”. Infatti, stando agli orari delle foto fornite dalla Polizia Municipale e, secondo quanto diffuso in comunicato ufficiale dal comune di Pozzuoli (con tanto di immagini), la pizzeria “50 Grani” alle 23.35 aveva i clienti ancora seduti ai tavoli. Fotografie scattate – fanno sapere- alle 23.40 e quindi ben oltre l’orario consentito.

IL COMUNICATO – Fatti raccontati anche attraverso un comunicato stampa divulgato dal portavoce del sindaco di Pozzuoli che recita: “Nel corso dei consueti controlli per il rispetto delle norme anti covid, gli agenti della polizia municipale di Pozzuoli ieri sera hanno sanzionato e chiuso per due giorni una pizzeria di via Giuseppe Mazzini nel centro storico della città. Gli agenti hanno colto il locale in piena attività quando era passato da oltre mezz’ora l’orario del coprifuoco, limite oltre il quale non è consentito stare fuori casa se non per motivi di lavoro, necessità o salute, né tanto più svolgere alcuna attività ristorativa. Alle ore 23:35, quando tutti gli altri locali erano chiusi, è stata invece riscontrata la presenza di alcune decine di clienti seduti ai tavoli della pizzeria, intenti ancora a consumare pietanze (come si vede dalle foto allegate). Per il titolare dell’esercizio, che oltretutto aveva occupato con i tavoli l’intero vicolo senza autorizzazione e rendendo complicata qualsiasi via di fuga, è scattata subito la sanzione pecuniaria di 400 euro e la chiusura dell’attività per due giorni. Gli agenti sono inoltre riusciti a verbalizzare anche una decina di clienti per il mancato rispetto delle norme anti covid. Sempre nell’ambito dei controlli effettuati nella serata di sabato, la polizia municipale ha anche sanzionato per assembramenti e chiuso per un giorno un locale del litorale di Lucrino.”