POZZUOLI – Sarà Paolo Ismeno il candidato sindaco del PD e della coalizione di centrosinistra nata la scorsa estate. L’ufficialità è attesa per domani, al termine dell’incontro che vedrà partiti e liste civiche seduti intorno a un tavolo che dovrebbe sancire anche l’ingresso in coalizione del Movimento 5 Stelle. Cinquantasei anni, noto commercialista e attuale assessore al Bilancio del comune di Pozzuoli (carica già ricoperta nella precedente consiliatura Figliolia), Ismeno è una figura storica del Partito Democratico puteolano di cui, dal 2008 al 2010, è stato anche consigliere comunale.

LA SFIDA – La coalizione a supporto di Paolo Ismeno è formata da PD, Italia Viva, Democrazia e Libertà, Iniziativa Democratica, Progetto in Comune, Davvero Ecologia, Sinistra Italiana, la lista civica che nascerà intorno alla figura di Pasquale Giacobbe e i Cinque stelle, questi ultimi in coalizione in virtù della candidatura di Ismeno che ritengono un “sindaco di garanzia”.  Con Ismeno sono tre, attualmente, i candidati a sindaco in lizza per le prossime comunali. L’altro aspirante, sempre in area di centrosinistra, è Gigi Manzoni sostenuto da una parte del Partito Democratico venuto fuori dalla scissione all’interno dei dem, Campania Libera-Per Cambiare, Europa Verde, Spazio Flegreo, Pozzuoli Siamo noi, Progressisti per Pozzuoli e Pozzuoli Democratica. Terzo candidato è Raffaele Postiglione, a capo della coalizione “Possiamo” formata da Pozzuoli Ora, Potere al Popolo e Pozzuoli in comune.