POZZUOLI – A due mesi dall’evento che lo ha visto protagonista, il Palatrincone è attualmente chiuso. L’attuale condizione della struttura di Monterusciello, che ha ospitato le gare di ping-pong durante le ultime Universiadi, ha scatenato una nuova polemica politica.

“INCAPACITÀ DI PROGRAMMAZIONE” – A innescarla il Movimento 5 Stelle che attacca l’operato dell’amministrazione comunale guidata da Vincenzo Figliolia: Così i consiglieri comunali pentastellati Antonio Caso e Domenico Critelli: «Le Universiadi a Pozzuoli sono passate quasi inosservate, l’amministrazione Figliolia non ha saputo minimamente utilizzarle per la promozione del nostro territorio. Ma quello che sta accadendo ora è a dir poco vergognoso ed è frutto della cronica non volontà e/o incapacità di programmazione di questa maggioranza. La concessione è scaduta da diversi anni e l’Assessore all’Urbanistica ed il Sindaco ne sono pienamente coscienti da tempo. Così come sanno dei contenziosi milionari su acqua e rifiuti aperti con l’attuale gestore. Un nuovo bando vedrà un’assegnazione fra un anno se tutto va bene. È già accaduto con la piscina comunale di Lucrino rimasta chiusa per oltre due anni. Il solito spreco di denaro pubblico. A pagarne le conseguenze non possono essere sempre e solo i cittadini. Si riapra immediatamente la struttura gestendola internamente in sinergia con le Associazioni. Almeno dopo il danno ci risparmieremo la beffa».

“RIAPRIRÀ PRESTO” – La risposta del sindaco è arrivata subito dopo e prova a gettare acqua sul fuoco: «Il PalaTrincone riaprirà presto: è pronta la gara per l’affidamento della nuova gestione. Nel frattempo continueranno le attività sportive nelle sedi individuate nei mesi scorsi. Stiamo lavorando per garantire continuità ed una struttura di eccellenza. Sempre convinti che lo sport sia arricchimento per la crescita».