Carcasse di animali morti in una discarica a Monterusciello (foto "Rinascita dei Campi Flegrei)

POZZUOLI – Cadaveri di cani e gatti chiusi in sacchi della spazzatura. E’ orrore nel quartiere di Monterusciello, dove in un’area abbandonata alcuni volontari si sono ritrovati davanti ad animali morti lasciati in putrefazione tra rifiuti di ogni genere. A fare la raccapricciante scoperta sono stati gli attivisti dell’associazione “Rinascita dei Campi Flegrei” Ivan Falcone e Gennaro Del Fusco che hanno scattato foto e denunciato lo scempio. I resti di animali immersi in una discarica di rifiuti è avvenuta in via De Curtis, nei pressi del palazzetto dello sport.

 

LA DENUNCIA – «A Monterusciello a Pozzuoli – raccontano il leader degli Ecorottamattori Versi Francesco Borrelli e il capogruppo al consiglio comunale di Pozzuoli Paolo  Tozzi – i volontari dell’ associazione Rinascita dei campi Flegrei hanno fatto una scoperta agghiacciante. Un’intera area della zona che tra l’altro ha un’elevata densità abitativa è stata trasformata in una discarica a cielo aperto con diversi animali morti, perlopiù cani e gatti, chiusi in sacchi della spazzatura e lasciati andare in putrefazione, rotoli di guaina bruciati, registri medici, grosse quantità di eternit, materiali edili di scarto edile, contenitori di pitture e vernici. Insomma l’ ennesimo scempio che devasta il territorio e contro cui le autorità locali e nazionali sembrano sempre inermi».