POZZUOLI – Nessun segnale di “lavori in corso”, nessun nastro per interdire l’area interessata, nessun operaio ad “avvertire” gli automobilisti, nessun dispositivo di sicurezza. Solo due operai che gettavano asfalto tra le auto in transito rischiando di essere travolti. Lavori realizzati senza le minime misure di sicurezza e prevenzione, incoscienti che oggi hanno messo a repentaglio la propria incolumità e quella degli automobilisti. Teatro della “follia” è Licola, incrocio tra via Montenuovo Licola Patria e via Cuma Licola dove oggi alle 14 e 30 tre operai (pare del comune di Pozzuoli) erano impegnati in un intervento di “rattoppo” di alcune buche sul manto stradale. Ebbene questi lavori sono stati realizzati con gli operai che si sono piazzati al centro della corsia, costringendo gli automobilisti a pericolosi zig-zag per scansarli. Una scena assurda di fronte alla quale alcuni conducenti di auto e moto hanno protestato urlando contro i tre operai che “strafottendosene” hanno portato a termine il loro assurdo “lavoro”.

LE FOTO