10751976_10204945077498398_1265778499_n
Bloccate le sigarette di contrabbando e sequestrate

di Violetta Luongo
POZZUOLI –
Stroncato un maxi-traffico di sigarette di contrabbando. I tabacchi partivano dalla Polonia e arrivavano a Pozzuoli, dove venivano stoccate per poi essere immesse sui mercati delle province della Campania. Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Caserta ha sgominato una associazione contrabbandiera costituita da cittadini italiani e polacchi. Quattro le persone arrestate e tre tonnellate e trecento chilogrammi di “bionde” sequestrate. Circa 800 chili erano su un autoarticolato, bloccato dalle Fiamme Gialle, davanti ad deposito commerciale abbandonato nella zona industriale di Pozzuoli; altre 2,5 tonnellate erano chiuse e nascoste nello stesso deposito.

PRONTE PER ANDARE SUL MERCATO – E’ stato proprio il mezzo “fuori itinerario” ad insospettire i Finanzieri che hanno sorpreso alla guida dell’autoarticolato pesante due cittadini polacchi C. A. di 46 anni e M. A. di 37 anni e due italiani L. R. di 44 anni e V. A. di 38, entrambi residenti in Giugliano in Campania, intenti a preparare per lo stoccaggio i 780 chilogrammi di sigarette appena scaricate. L’operazione di servizio è stata condotta dai Finanzieri del Gruppo di Aversa che sono riusciti ad interrompere un importante canale di approvvigionamento di sigarette di contrabbando provenienti dai Paesi dell’est e dirette in Campania, la cui vendita avrebbe fruttato ai responsabili dell’illecito traffico più di mezzo milione di euro. I quattro sono stati condotti nel carcere di Poggioreale.

LE FOTO

[cronacaflegrea_slideshow]