POZZUOLI – «L’attività che ci vede impegnati da due mesi sul territorio cittadino ci ha permesso di constatare che non tutti hanno accesso alle dotazioni minime di sicurezza. Con le sole due mascherine per famiglia, la distribuzione di mascherine da parte della Regione Campania non basta. Ad oggi, ci sono ancora numerosi concittadini senza dispositivo di protezione individuale obbligatorio». A dirlo sono i volontari di Pozzuoli Solidale che distribuiranno a chi ne farà richiesta, inviando un messaggio in privato sul profilo Facebook di Pozzuoli Solidale, un mini kit composto da mascherina chirurgica/guanti e un volantino esemplificativo riguardo a comportamenti imprescindibili per garantire la propria sicurezza e quella degli altri.

I DESTINATARI DELL’INIZIATIVA – Il volantino riprende in maniera semplificata e con un linguaggio informale le disposizioni date dalle autorità sanitarie e cerca di stigmatizzare alcuni gesti, fatti in assoluta buona fede, che tuttavia sono in grado di vanificare l’uso dei d.p.i. «Un esempio pratico riguarda proprio l’utilizzo delle mascherine che vengono spesso rimosse, spostate e maneggiate, riducendone inevitabilmente l’efficacia. Per semplificare la distribuzione ed evitare criticità si procederà per zone/quartieri partendo da Licola Mare ed adattandosi alle richieste che arriveranno. Trattandosi di una attività autofinanziata ci si augura che le richieste siano fatte solo da chi non sia in grado di procurarsele autonomamente, e contiamo come è successo fino ad oggi (dopo ben due mesi di attività) nell’aiuto da parte della nostra comunità solidale», affermano i promotori dell’iniziativa in una nota.