POZZUOLI – Ha parcheggiato il Tir in uno spazio davanti ai palazzi ed è andato via lasciando il motore della cella frigo acceso per 10 ore togliendo il sonno ai residenti. E’ accaduto ieri a Monterusciello, in via Modigliani, dove l’autista di un tir verso le 17 è stato visto lasciare il mezzo in uno spazio esterno alla scuola Rodari-Annecchino e salire a bordo di un’auto, ignorando le conseguenze e il fastidio causato dal forte rumore provocato dal motore lasciato acceso. Nella notte è giunta sul posto anche una volante della Polizia. Chiusa la cabina di guida e abbassate le tendine sui vetri, in un primo momento si era ipotizzato che l’autista potesse trovarsi all’interno a dormire.

LA DENUNCIA – Ipotesi poi esclusa. Solo verso le 2.30 l’uomo -forse richiamato dal tam-tam che nel frattempo era partito sui social attraverso una nostra diretta- è stato visto giungere sul posto e portare via il mezzo. «Non è la prima volta che accade un fatto del genere -raccontano i residenti di via Modiglianilasciano qui i camion e vanno via senza pensare che così ci tolgono il sonno. Ieri non si poteva dormire, sembrava di tenerlo in casa quel camion. Questo è menefreghismo totale».