di Gennaro Del Giudice

cani salvati (2)
I due cagnolini nel canale tra i liquami

POZZUOLI – Una storia che regala emozioni contrastanti: rabbia e disprezzo da una parte, speranza e apprezzamento dall’altro. Il protagonista, colui che regala le emozioni positive, è un giovanotto di 21 anni di Pozzuoli. Si chiama Antimo Maddaluno, disoccupato, vive con i propri genitori al Rione Toiano. Un ragazzo come tanti ma con un cuore come pochi. Lunedì mattina Antimo si è calato in un canale, scendendo a due metri e mezzo di profondità tra i liquami, per salvare due cuccioli di cane che qualcuno aveva lanciato laggiù. Volevano farli morire ma non ci sono riusciti. Antimo li ha trovati ricoperti dai liquami che scorrono dai depuratori di Cuma verso il mare di Licola. Si tratta di due meticci di pochi mesi (un maschio e una femmina) e uno dei due aveva anche un collare. Erano lì dentro da giorni, denutriti e stremati. Poche ore ancora e sarebbero morti, annegati tra la melma.

 

cani salvati (5)
Antimo, il giovane che li ha trovati e salvati

IL RACCONTO – C’è chi lungo quella strada li ha visti, sentiti abbaiare, ma non si è fermato. Antimo invece lo ha fatto, ha preso una tavola di legno e si è calato nel canale «Non avrei mai avuto il coraggio di andare via. Poco tempo ancora e sarebbero morti. – racconta il giovane – Erano le 10 circa quando mentre passeggiavo lungo la strada ho sentito dei lamenti, poi abbaiare. Mi sono avvicinato al bordo del canale e tra la vegetazione ho visto due sagome. Erano due piccoli cagnolini che a fatica si muovevano in quella fogna. Mi sono precipitato subito senza pensarci un solo secondo, ho preso una tavola di legno e sono sceso giù. Mi sono avvicinato, erano spaventatissimi. Avevano le zampe consumate – aggiunge Antimo che in questi due giorni non si è staccato da quei due cuccioli che tiene in casa in attesa che qualcuno li adotti. – A quel punto ho preso un cucciolo alla volta e li ho riportati sopra. Ora li sto tenendo a casa mia, sperando che qualcuno li voglia. Purtroppo non hanno un micro-chip ma uno dei due aveva un collare, forse dopo la loro nascita qualcuno voleva sbarazzarsene buttandoli in quel canale».

 

L’SOS – Antimo ha chiesto al nostro giornale di divulgare il proprio numero di telefono con la speranza che qualcuno possa dare una mano per risalire agli eventuali proprietari dei due cuccioli, ma soprattutto per cercare persone disposte ad aiutare e adottare i due animali. Il suo numero di telefono è: 3457921854.

 

LE FOTO

[cronacaflegrea_slideshow]