via delle colmate (3)
La zona dove è stato scoperto lo scarico illecito

POZZUOLI – Scaricava rifiuti, inquinava la falda acquifera e rubava acqua potabile. Nei guai è finito un 48enne di Volla, denunciato dai Carabinieri della stazione di Licola per violazione alle leggi a tutela dell’ambiente e per furto. La scoperta è avvenuta nel quartiere puteolano, in via del Cantiere, poco distante dal lager per cani scoperto la settimana scorsa. Questa volta l’attività condotta dall’uomo rappresentava una vera “bomba ecologica”.

 

LA SCOPERTA – L’attività illecita è stata scoperta dai Carabinieri della locale Stazione diretti dal maresciallo Pietro Di Stasio insieme ai colleghi del Nucleo Operativo Ecologico di Napoli. I militari, durante dei controlli effettuati in via del Cantiere, hanno ispezionato l’azienda gestita dall’uomo, accertando un deposito incontrollato di rifiuti. Il 48enne, infatti, sversava le deiezioni degli animali allevati sul terreno confinante e in una vasca non a tenuta stagna, inquinando la falda acquifera. Inoltre, i militari hanno scoperto il furto dell’acqua potabile da una condotta comunale posta nelle vicinanze dell’allevamento. Dopo i controlli l’area è stata sequestrata e l’uomo denunciato a piede libero.

 

Gennaro Del Giudice