POZZUOLI – Fumo da due giorni e aria irrespirabile in via Trepiccioni a Licola dove i carabinieri hanno sequestrato un terreno privato dove domenica sera qualcuno ha appiccato il fuoco a un cumulo di rifiuti, collocati all’interno di un grosso cassone, che in poco tempo hanno alimentato un vistoso incendio. Dopo l’intervento dei vigili del fuoco le fiamme sono state sedate, mentre per quasi 48 ore il fumo ha continuato ad invadere la zona rendendo l’aria irrespirabile.

I ROGHI – A bruciare, oltre a scarti di giardinaggio, anche rifiuti speciali tra i quali guaina e vernici. Sul posto, nel pomeriggio di oggi (martedì 8 settembre) sono intervenuti i carabinieri della Forestale di Pozzuoli che hanno sottoposto a sequestro il terreno di proprietà di un privato. In zona nel corso degli anni numerosi sono stati gli sversamenti di rifiuti, in particolare scarti di materiale edile, di giardinaggio e vernici abbandonati nei terreni lungo la collinetta di via Trepiccioni e dati alle fiamme.