POZZUOLI – E’ una sorta di recordman delle violazioni Mariano Sannino, 32 anni, pluripregiudicato di Pozzuoli, beccato nei giorni scorsi a Licola dai carabinieri nonostante fosse sottoposto alla sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno. L’uomo è stato trovato in compagnia di Roberto Del Sole, fratello del pentito Napoleone, anch’egli con numerosi precedenti penali alle spalle e nei mesi scorsi gambizzato durante uno scontro tra nuove bande di camorra a Monterusciello. Sannino a novembre era finito in carcere dopo aver violato diverse volte la misura di sorveglianza.

LE VIOLAZIONI – A settembre dell’anno scorso aveva minacciato una persona impugnando una pistola, episodio che fece scattare l’arresto per violazione degli obblighi della sorveglianza speciale. Il mese dopo fu beccato dalla Polizia insieme a un pregiudicato nel Rione Toiano: perquisito, Sannino fu trovato con un microtelefono cellulare, nonostante avesse il divieto di utilizzo di mezzi di comunicazione. In quella occasione il 32enne rimediò 10 mesi 20 giorni di condanna, con l’obbligo di firma. Questa, dopo essere stato sorpreso con Del Sole, è stato denunciato per violazione delle disposizioni a cui sono sottoposti i sorvegliati speciali, in attesa di eventuali nuovi provvedimenti da parte dell’Autorità Giudiziaria.