Premio dicearchiaPOZZUOLI – Acli Dicearchia Pozzuoli ed Osservatorio per la Tutela dell’Ambiente e della Salute hanno consegnato venerdì 27 maggio il “Premio Dicearchia 2016”, dedicato a Lia Di Francia e giunto alla sua terza edizione. Quest’anno il Premio è stato assegnato, alla memoria, a Roberto Mancini, poliziotto che scoprì la “terra dei fuochi”, la cui storia è raccontata nel libro “Io, morto per dovere” che ha prodotto una fiction per Rai Uno con Beppe Fiorello.

LA MANIFESTAZIONE – Ha ritirato il Premio la vedova Monika Dobrowolska. Sono intervenuti il Sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia, il Presidente Provinciale Acli Napoli, Gianvincenzo Nicodemo; la dott.ssa Antonella Cicale, impegnata per il progetto con il bioscanner, mentre hanno inviato un messaggio il Sostituto Procuratore Nazionale Antimafia, Roberto Pennisi e il Presidente dell’Ordine degli Avvocati, Armando Rossi. Il premio è rappresentato da un’opera realizzata dal Maestro puteolano Antonio Isabettini. Al termine è stato festeggiato l’impegno decennale del Circolo Acli sul territorio flegreo e con l’esibizione del Soprano Irina Bondar con la Pianista Olga Panfilova.