POZZUOLI – «In relazione al clamore mediatico generato dagli episodi verificatisi ieri, 20 dicembre 2021, presso l’Istituto “Virgilio” di Pozzuoli, il personale tutto con a capo la Dirigente Stefania Manuela Putzu, ritiene doveroso precisare che la presenza di roditori all’interno di alcune aule non è da attribuire, senza dubbio alcuno, alle condizioni igienico-sanitarie della scuola che ha sempre ottemperato a tutte le prescrizioni per la salvaguardia degli utenti e degli ambienti dell’Istituto soprattutto in questo periodo di emergenza Covid. Solo una fervida fantasia poteva immaginare che piccoli roditori si fossero introdotti nella scuola, salendo furtivi le scale e scegliendo deliberatamente in quale classe entrare, portandosi al seguito una scodellina con acqua, cibo e segatura.» E’ quanto fa sapere in una nota la dirigenza scolastica dell’istituto magistrale Virgilio di Pozzuoli in merito alla presenza di quattro topi in due aule.

LA CONDANNA«Tutto il personale stigmatizza il comportamento tenuto da coloro che hanno introdotto tali roditori -si legge- regolarmente venduti come cibo per animali predatori- all’interno della scuola. Pur essendo l’episodio circoscritto a pochi ambienti l’Istituto ha immediatamente attivato tutte le procedure affinché la scuola potesse essere immediatamente agibile. Difatti, nel pomeriggio del giorno stesso, si sono regolarmente tenuti i corsi calendarizzati. Si coglie l’occasione per rassicurare tutti coloro che hanno mostrato un inusitato interesse per l’accaduto, enfatizzando l’episodio rispetto a fatti ben più gravi che affliggono la nostra come tante altre comunità scolastiche, che ogni azione è stata intrapresa nel rispetto delle norme igienico-sanitarie.»