di Gennaro Del Giudice

pullman
Uno dei due pullman fermati dai carabinieri a Monterusciello

POZZUOLI – Gomme lisce e stop non funzionanti, pullman non in “regola” e gita scolastica bloccata. Dopo la tragedia di Monteforte Irpino costata la vita a 40 persone che viaggiavano su un autobus con revisione falsa, proseguono serrati i controlli sui mezzi di trasporto. Questa mattina cento studenti dell’Istituto Comprensivo Rodari-Annecchino di Monterusciello sono stati costretti a tornarsene a casa dopo aver atteso (per oltre 4 ore) di partire per la Puglia, meta della tanto agognata “gita dei tre giorni”. Lo stop è arrivato a seguito dei controlli effettuati sui pullman da parte dei carabinieri della Compagnia di Pozzuoli. Durante le verifiche i militari hanno riscontato diverse irregolarità e mancanza di requisiti di sicurezza, tra cui la presenza di gomme lisce su un mezzo e il funzionamento difettoso di stop e luci di posizione su un altro, motivo per cui ai due pullman è stato impedito di partire.

 

L'assessore alla Pubblica Istruzione Alfonso Trincone
L’assessore alla Pubblica Istruzione Alfonso Trincone

L’ATTESA E LO STOP – Una mattinata concitata quella vissuta all’esterno della scuola, dove dalle 6.30 del mattino si erano radunati alunni e genitori in attesa della partenza. Ma ad attendere al varco i pullman c’erano anche i carabinieri che, come da prassi, hanno effettuato controlli sulle certificazioni in possesso degli autisti e sulle condizioni di stabilità e sicurezza dei mezzi. Un’attesa durata oltre 4 ore , con i titolari della ditta che hanno anche tentato di rimettere in sicurezza i mezzi cambiando le quattro gomme a un mezzo e attendendo (invano) l’arrivo di un elettrauto per rimediare al mancato funzionamento delle luci di “stop”. A quel punto, la dirigenza scolastica ha deciso di rinviare la partenza a domani mattina.

 

LA RABBIA DELL’ASSESSORE«I controlli sono una normale prassi che richiediamo alle forze dell’ordine ogni qualvolta organizziamo gite a bordo di pullman – ha spiegato la dirigente scolastica dell’IC3 Rodari-Annecchino Stefania Manuela Putzu – Ragazzi e genitori hanno compreso con serenità le problematiche. La gita è solo rinviata di un giorno». Duro invece è stato il commento da parte dell’assessore alla Pubblica Istruzione del comune di Pozzuoli Alfonso Trincone che ha lanciato un monito alle aziende di trasporti operanti sul territorio puteolano «Invito queste società di trasporti a starsene a casa e a non mettere più piede nella città di Pozzuoli. Non possiamo permettere che qualcuno per risparmiare sui costi di manutenzione metta a repentaglio la vita degli studenti. Ringrazio i carabinieri per l’attività di controllo condotta a tutela dell’incolumità dei nostri giovani».