POZZUOLI – “La necessità aguzza l’ingegno” recita così un vecchio proverbio, preso alla lettera dalla “De Amicis-Diaz” di Monterusciello che in mancanza dei tanto attesi banchi singoli ha utilizzato quelli dello scorso anno rispettando il distanziamento. Nel banco a due, infatti, gli studenti sono stati fatti sedere uno all’interno e l’altro al capo del banco, utilizzando quello che sarebbe dovuto essere il secondo posto come “distanza di sicurezza”. Al suono della campanella, inoltre, gli alunni sono stati raggruppati per classe di appartenenza e fatti accedere attraverso 3 distinti varchi. Infine, per il primo giorno di scuola, per ogni studente c’è stato un simpatico cadeau: un diario scolastico realizzato dagli alunni che hanno frequentato l’Istituto Comprensivo 2 “De Amicis-Diaz”.