di Antonio Carnevale

Il sito archeologico venuto alla luce a Monterusciello
Il sito archeologico venuto alla luce a Monterusciello

POZZUOLI – Ancora un “ritrovamento” di un sito archeologico nei Campi Flegrei, per la precisione nel quartiere di Monterusciello a Pozzuoli. Si tratta, molto probabilmente, di una villa di campagna risalente all’epoca romana quella visibile tra le erbacce e qualche sacchetto di immondizia percorrendo via Monterusciello, nei pressi dell’antica torre Santa Chiara. Il reperto è stato per anni riscoperto dalla vegetazione selvaggia, invisibile ai passanti sebbene si trovassi a pochi metri dalla carreggiata.

 

SELVA AMI – Lo scenario non è dei migliori. A prima vista, poco sotto il livello del manto stradale, tra i rovi al di là della carreggiata, il reperto, coperto da un impalcatura arrugginita e pericolante, segno di una vetusta opera di individuazione e messa in sicurezza di tanti (troppi) anni fa. Un’ opera di disboscamento dell’area hanno fatto si che il reperto tornasse alla luce. Solo la recente opera di pulizia ha fatto si che le rovine della villa rustica “risalissero a galla”, quasi come fosse un relitto, per via dell’ingombrante strato di erbacce che la ricoprivano. È un vero peccato  constatare lo stato di totale abbandono di quella che una volta era considerata la “Selva Ami”. Così gli studiosi indicano la zona di Monterusciello come citata dallo storico Tito Livio.

 

LE FOTO

[cronacaflegrea_slideshow]