In alto: il sindaco Figliolia al centro da sinistra: Zabatta, Aulitto, Liguori in basso da sinistra: Attore, Moccia di Fraia, Gerundo

POZZUOLI – «Con decreto sindacale ho revocato le deleghe e gli incarichi assessoriali in forza all’amministrazione comunale. La mia è una decisione politica necessaria per avviare una riflessione serena ed entrare al meglio nella seconda parte del mio mandato. Ringrazio tutti gli assessori per lo straordinario lavoro svolto fino a questo momento. Ora è tempo di verifiche per continuare, con un rinnovato vigore politico, e concludere le importanti azioni avviate sul territorio». Lo annuncia il sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia, che aggiunge: «Non nascondo che ci sia un blackout fra esecutivo e Consiglio, che formalizza una crisi esistente. Infatti l’ultimo documento, inviatomi da alcuni consiglieri, mette in risalto un atto di sfiducia nei confronti della giunta. Ora è tempo di verifiche per capire con quali presupposti continuare a governare Pozzuoli. Sicuramente l’attività amministrativa va velocizzata per concludere le importanti azioni avviate sul territorio, per realizzare gli obiettivi prefissati attraverso le linee programmatiche, votate dalla maggioranza di questo Consiglio comunale».