POZZUOLI – Il tanfo insopportabile è ormai diventato il “biglietto da visita” di Licola borgo. Un odore molesto che da anni presenta come sfondo la frazione di Pozzuoli nonostante le continue denunce e mobilitazioni dei residenti della zona. Cittadini che non si arrendono e che anche questa mattina sono scesi in strada per manifestare il proprio malcontento. «Ci avete rotto i polmoni»: è la frase scritta a caratteri cubitali su un grande manifesto bianco. Tanti anche i bambini che questa mattina stanno partecipando al presidio promosso dall’associazione “Licola Mare Pulito” davanti al depuratore di Cuma-Licola. Un impianto che ormai da anni crea problemi al benessere dei residenti per i continui miasmi diffusi nell’aria. Ancora una volta viene lanciato un appello agli enti preposti perché si possa intervenire in maniera incisiva. Richiesti a gran voce sia gli screening oncologici che il monitoraggio della qualità dell’aria.