POZZUOLI – Si chiamava Alfredo Apuzzo ed aveva 83 anni l’uomo rinvenuto senza vita a Pozzuoli. Il cadavere è stato trovato nella tarda serata di ieri in un casolare abbandonato nella zona collinare di Cigliano. L’anziano viveva in un rudere vicino in condizioni igienico-sanitarie precarie. La macabra scoperta è stata fatta da alcuni residenti del posto che, nel tardo pomeriggio, hanno immediatamente allertato il commissariato di polizia. Sul posto sono intervenuti anche gli uomini della Scientifica.

LA TESTA STACCATA DAL CORPO – Davanti agli occhi degli agenti una scena raccapricciante. Il cadavere era in avanzato stato di decomposizione e la testa era staccata dal corpo e distante pochi metri. Ancora ignote le cause del decesso. Al momento gli investigatori non escludono alcuna ipotesi, ma dai primi rilievi non sono stati rilevati segni di violenza. Sentiti già alcuni residenti e conoscenti della vittima dalla polizia per risalire agli ultimi giorni di vita. Il pubblico ministero ha disposto il sequestro della salma e il trasferimento presso il Centro di Medicina Legale del II Policlinico di Napoli. Nelle prossime ore sarà effettuata l’autopsia.