ztl (6)POZZUOLI – Come ormai consuetudine da alcuni anni la presentazione del calendario della Polizia Municipale di Pozzuoli è stata l’occasione per tracciare il bilancio di un anno di lavoro dei vigili di Pozzuoli. A snocciolare numeri e presentare i traguardi raggiunti è il comandate della Polizia Municipale, Carlo Pubblico, che inizia però a parlare del lato “sociale” dell’anno di lavoro dei “caschi bianchi”: «Voglio iniziare a parlare del nostro gemellaggio con la polizia di Betlemme, è la prima volta che si gemellano forze dell’ordine – spiega – si tratta di una cosa unica che ha lasciato una bella impressione in Palestina, tanto è vero che il 18 gennaio siamo stati invitati dal presidente dell’autorità palestinese Abu Mazen per un importante riconoscimento».

polizia municipale_pubblico_mignone
da sinistra: il maggiore Mignone, il comandante Pubblico e il sindaco Figliolia

LE MULTE – Il comandante poi passa a parlare dell’opera in strada del comando – «Il 2015 ha visto praticamente triplicare il numero delle contravvenzioni elevate, soprattutto per l’attivazione, dallo scorso maggio, della ztl. Infatti – prosegue Pubblico – a fine novembre siamo ad oltre 82.000 contravvenzioni elevate contro le 30.000 di tutto lo scorso anno, che in termini economici significa il passaggio da circa 800.000 euro a oltre 2 milioni di euro. Ma il nostro lavoro non si limita al controllo delle contravvenzioni legate alla circolazione. Abbiamo infatti operato sul controllo degli abusi edilizi grazie al controllo aereo. Inoltre abbiamo “scortato” gli operai del comune per il servizio di disalaccio delle forniture idriche che fortunatamente sono drasticamente diminuiti».

IL SINDACO FIGLIOLIA – Il sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia – durante la conferenza stampa di questa mattina – ha ringraziato la Polizia Municipale per l’operato: «Voglio ringraziare tutto il corpo per il lavoro svolto. Pozzuoli è una città che vive h24 e il nostro obiettivo è avere il servizio attivo giorno e notte, la città sta cambiando e i vigili con essa. Dispiace non poter dare il via al concorso per l’assunzione dei nuovi vigili ma sulla materia purtroppo decide il governo centrale che ha bloccato tutti i concorsi».