serpentePOZZUOLI – Aveva scambiato un serpente per una collanina e si era messa a giocare con l’animale. Una scena che fortunatamente non è passata inosservata ad alcuni vicini che si sono avventati sul serprente e con bastoni e pietre lo hanno ucciso. La protagonista della vicenda, che poteva avere un epilogo ben più grave, è una bambina di 3 anni. La piccola stava giocando nei pressi dei giardinetti del lotto tre nel quartiere di Monterusciello quando è stata attirata dalla presenza del serpente che fortunatamente non l’ha attaccata. Tanto lo spavento tra le persone che hanno assistito all’incredibile scena.

serpente
Il serpente con cui stava giocando la bambina

IL RACCONTO – «La piccola ci stava giocando credendo che fosse una collanina – racconta Ciro Cocozza, residente nel complesso di palazzine popolari in via Pier Paolo Pasolini – Alcuni vicini che si trovavano giù hanno visto la scena e sono intervenuti uccidendolo. Fortunatamente per la bimba non ci sono state conseguenze».

ZONA ABBANDONATA – Ma Cocozza, che nelle settimane scorse si rese protagonista di una pulizia dei giardinetti insieme ad altri residenti, porta nuovamente l’attenzione sullo stato di degrado e abbandono della porzione di quartiere in cui vive «Abbiamo problemi di pulizia, ci sono topi, insetti, animali di ogni genere e il comune non ci aiuta, nessuno interviene. Ho fatto appello anche al sindaco ma per ora non si è mosso niente. Per non vivere in condizioni da terzo mondo siamo costretti a gestirci da soli».