9 Figliolia Manzoni e Cammino discutonoPOZZUOLI – Sono ore frenetiche a Pozzuoli per scongiurare la prematura fine del governo targato Enzo Figliolia. Nulla di fatto dopo l’incontro tra il sindaco e Tito Fenocchio, rappresentante del gruppo di 6 consiglieri di maggioranza che hanno dato vita a un insanabile “strappo”. Troppo alta la richiesta da parte di Fenocchio, che durante il faccia a faccia di venerdì scorso (e anticipato in esclusiva dal nostro giornale) aveva invitato Figliolia a dimettersi per poi costruire una nuova maggioranza. Ma si starebbe lavorando ad altro e il sindaco nelle ultime 48 ore ha avuto una serie di incontri che potrebbero portare a una svolta positiva. E lo dimostrerebbe il rientro di tutti i suoi “fedeli” che hanno anticipato di 24 ore il ritorno dalle vacanze.

Ciro Del Giudice (2)VERTICE CON I SUOI – Intanto per le 19 è convocata una riunione a cui sono stati invitati i consiglieri di maggioranza rimasti fedeli a Figliolia. All’incontro prenderanno parte i consiglieri del PD (escluso Elio Buono), Michelangelo Luongo (SEL), Paolo Tozzi (Verdi) e Vincenzo Bifulco (gruppo misto). Tra gli invitati, a sorpresa, ci sarebbe anche Nicola Della Corte. Si cerca di chiudere il cerchio e portare a casa la maggioranza dei voti per domani.

COLPI DI SCENA – Un aiuto a Figliolia potrebbe arrivare proprio dal consigliere bistrattato e ripudiato dallo stesso sindaco, quel Ciro Del Giudice buttato fuori dalla maggioranza 2 anni fa. L’ex del PD potrebbe votare a favore del riequilibrio di bilancio. Mentre potrebbe astenersi Salvatore Maione (FLI). A questi due si aggiungerebbe qualche assenza o astensione nelle file dei 13 “no” che favorirebbe l’approvazione del riequilibrio di bilancio. E la successiva di una nuova maggioranza per governare fino alla primavera del 2017.