POZZUOLI – Abbandona tre sacchi di immondizia nell’area dell’ex Sofer, ma non sfugge al controllo degli “occhi elettronici”. L’uomo, infatti, è stato rintracciato dagli agenti della polizia municipale di Pozzuoli, che hanno passato al vaglio le immagini del sistema di videosorveglianza. Prosegue il pugno di ferro messo in campo dall’amministrazione comunale e dalle forze dell’ordine per far fronte agli sversamenti illeciti di rifiuti che ancora attanagliano la città flegrea. «Abbiamo tre aree per la raccolta rifiuti in città, eppure c’è chi si ostina all’abbandono selvaggio dei sacchi. Le nostre telecamere oggi hanno inchiodato un altro incivile che ha fatto ben tre viaggi per scaricare i suoi di rifiuti nell’ex area Sofer. Le telecamere lo hanno ripreso e presto riceverà notizia dal Comune per quello che ha fatto.  Grazie alla polizia municipale che sta lavorando anche attraverso gli occhi elettronici, monitorando e tutelando la città», è il commento del primo cittadino puteolano, Vincenzo Figliolia. Sulla stessa lunghezza d’onda il vicesindaco e assessore con la delega all’Ambiente, Fiorella Zabatta: «Il cittadino incivile è stato ripreso mentre abbandonava tre sacchi molto grandi contenenti materiale vario. Le telecamere lo hanno individuato e la polizia municipale farà il resto. Non c’è scampo per questi fuorilegge, tolleranza zero».

IL PRECEDENTE – Solo tre giorni fa un episodio analogo: in due sono stati identificati e sanzionati per aver abbandonato rifiuti nel tunnel del Monte Corvara, che collega Pozzuoli a Quarto. Gli agenti di polizia municipale hanno posizionato delle speciali macchine fotografiche nelle banchine di sosta che hanno permesso di rintracciare due persone. Si tratta di una donna, risultata poi residente a Pozzuoli, che ha sversato due  buste nere con residui di una festa di compleanno, e di un cittadino di Napoli che ha abbandonato, ai lati del tunnel, una culla di legno. Sono anni che la galleria viene presa sistematicamente di mira dagli incivili che vi abbandonano di tutto.