POZZUOLI – Barche seppellite e resti sparsi qua e là su una piccola porzione di spiaggia. E’ un pugno nell’occhio lo scenario che si presenta a via Napoli, nella zona meglio conosciuta come “Aret i blocchi”. Nonostante il recente intervento di pulizia da parte del comune di Pozzuoli sulla sabbia rimangono i “rottami” dei gozzi “parcheggiati” dai proprietari. Tra questi, in particolare, ce n’è uno affondato a riva con il motore finito tra l’acqua e la sabbia. Immagini che danno l’idea di una situazione di degrado e abbandono in uno degli angoli più caratteristici della città.