La donna era vittima da mesi del marito mostro POZZUOLI – In una città ancora scossa per la vicenda di Carla, la giovane donna incinta picchiata e data alle fiamme dal compagno, c’è da registrare un nuovo episodio di violenza sulle donne. Questa volta la vittima è una 35enne di Pozzuoli, picchiata selvaggiamente dal suo compagno di 16 anni più grande. Sull’identità dei due, come prassi in episodi di questo genere, c’è stretto riserbo da parte dei carabinieri del Nucleo Radiomobile di Pozzuoli che hanno arrestato l’uomo, di cui si conoscono l’età (51 anni) e le iniziali, V.E.

LE VIOLENZE – I militari hanno messo fine alle violenze dopo a una telefonata al 112. La 35enne è riuscita a chiamare e a chiedere aiuto per l’aggressione che stava subendo. Immediato è stato l’intervento dei carabinieri che si sono precipitati a casa dei due. L’uomo poco prima aveva ingiuriato e violentemente picchiato per futili motivi la convivente, generando in lei stato agitazione e procurandole cervicalgia e lesioni al polso e alla mano guaribili in pochi giorni. Il 51enne è stato bloccato e durante le fasi dell’arresto ha minacciato e oltraggiato i carabinieri, tentando di inveire nuovamente nei confronti della convivente. Tratto in arresto per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali, oltre che per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, dopo le formalità di rito è stato tradotto nel carcere di Poggioreale.