BACOLI – Nella giornata di ieri l’Agenzia Nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata ha consegnato formalmente al sindaco di Bacoli, Josi Gerardo Della Ragione, le chiavi del bene confiscato di via Dumas, trasferito al patrimonio indisponibile del Comune di Bacoli per finalità sociali. Si tratta di un fabbricato iscritto al N.C.E.U. del Comune di Bacoli del valore di 609.465,00 euro, e di un terreno iscritto al N.C.T. del Comune di Bacoli alla via A. Dumas del valore di 500,00 euro. Soddisfatto il primo cittadino: «Ho firmato l’atto di acquisizione, a patrimonio comunale di Bacoli, di un nuovo bene confiscato alla camorra. È una palestra. Con tanto di attrezzi, che vogliamo mettere presto al servizio della comunità: a partire dalle fasce più deboli e disagiate. Per permettere ai cittadini di essere parte attiva nel processo di gestione sociale della struttura. Un nuovo bene comune da vivere insieme a tutti voi. Oggi abbiamo svolto un primo sopralluogo: per la consegna ufficiale alla città da parte dell’Agenzia Nazionale dei Beni Confiscati. Sarà il primo di tanti».