POZZUOLI – Un libro, un documento, una traccia, per non dimenticare. “Oltre il Covid-19” di Erika La Barbera raccoglie nelle sue pagine la tragicità e allo stesso tempo la meraviglia di questo tempo di quarantena, intrecciando ogni racconto con un esercizio yogico, disciplina che la scrittrice ha continuato ad insegnare online gratuitamente per non lasciare nessuno solo. Erika, giovane napoletana operatrice olistico posturale e counselor psicologico, ha seguito con entusiasmo l’idea della sua mamma Gabriella, pittrice ed ideatrice della copertina. Storie vere, interviste, racconti scritti da Erika e da alcune anime belle. Operatori dell’Ospedale San Paolo ed una dolcissima operatrice dell’ospedale La Schiana hanno con entusiasmo seguito Erika donandole racconti ed un’intervista davvero toccanti. Così come le sue allieve di pilates che hanno aderito all’iniziativa scrivendo le loro riflessioni o come un dolce papà, Mirko, che si trova per lavoro nella zona rossa, che ha voluto scrivere una lettera ai suoi bimbi lontani, fermi a Napoli.

IL RICAVATO IN BENEFICENZA – Un periodo che deve lasciare una traccia in ognuno di noi. L’intento è quello di fare in modo che la quarantena possa essere un momento di riflessione e non solo di paura. I ricavati andranno in beneficenza all’ospedale San Paolo di Napoli, ospedale della zona in cui vive la scrittrice e dove lavorano tantissimi suoi colleghi, che non hanno mai mollato e si sono magistralmente presi cura dei malati nel reparto Covid-19. Dal 20 maggio tutti potranno acquistare il libro online. Un piccolo gesto per rendere utile un momento di pausa nelle nostre vite. E per non dimenticare.