di Angelo Greco

Ottorino Altieri
Ottorino Altieri

POZZUOLI – È diviso tra la soddisfazione di aver fatto la migliore stagione in A/2 e l’amarezza di aver sfiorato i play off, il “grande capo” Ottorino Altieri, che al termine del terzo campionato delle sue ragazze in serie A traccia il bilancio della stagione e indica le strategie e gli obiettivi futuri.

 

LA PALLANUOTO – «Sebbene questa sia stata la migliore stagione da quando siamo saliti in serie A/2 il rammarico per non aver centrato i play off è forte – esordisce Ottorino Altieri – abbiamo pagato lo scotto di una panchina troppo corta e a certi livelli queste sono cose che si pagano, soprattutto se pensiamo che quest’anno hanno esordito alcune under 13. – prosegue il presidente che poi passa subito ad analizzare il futuro – La nostra più grande certezza si chiama Antracite Lignano, sarà sicuramente lui a guidare la squadra e il prossimo anno vogliamo puntare forte verso la A/1, stiamo già contattando alcune giocatrici di categoria superiore con le quali potremmo fare il salto di qualità. Siamo certamente la squadra più giovane del torneo e necessitiamo di un po’ di esperienza in più. Quest’anno la domenica la piscina era sempre piena ed una cornice del genere merita la serie A/1».

 

IL NUOTO – Il Flegreo non è solo pallanuoto: negli ultimi hanno la struttura di via Miccoli ha sfornato campioni di caratura nazionale ed internazionale come Francesco Vespe, Caterina Giacchetti e Lucio Spadaro: «Oggi non abbiamo il “campione” in piscina ma tanti giovanissimi che possono crescere, restiamo comunque tra le società in Campania che portano più atleti agli assoluti. Contiamo quasi 1700 iscritti e siamo una realtà di primo piano nella regione».