MONTE DI PROCIDA – Parte la distribuzione delle mascherine per bambini e ragazzi di Monte di Procida. A partire da oggi l’amministrazione comunale e la Protezione Civile Falco avvieranno la consegna delle mascherine fornite dalla Regione Campania per i bambini ed i ragazzi nati tra il 2004 ed il 2016. Sono previste due tipologie di mascherine, una per la fascia di età 4-8 anni e l’altra per la fascia 9-16 anni La distribuzione avverrà sull’intero territorio comunale, in cinque punti, ciascuno riferito a zone ben definite di Monte di Procida, indicate nella tabella allegata.

COME FARE – Per ritirare le mascherine sarà necessario: essere muniti della tessera sanitaria del capofamiglia e recarsi nel punto di distribuzione relativo al proprio indirizzo di residenza, nei giorni e negli orari stabiliti in base all’ordine alfabetico. I volontari della Falco hanno predisposto in ogni punto di ritiro la lista dei nuclei familiari della relativa zona, con il numero ed il tipo di mascherina associati a ciascun nucleo. Per coloro che fossero impossibilitati al ritiro nella giornata e negli orari stabiliti, saranno organizzate e comunicate successive date di consegna.

IL CALENDARIO – Lunedì 11 Zona Casevecchie, per cognome nelle fasce orarie: A-D dalle 16 alle 17; E- L dalle 17 alle 18; M- R dalle 18 alle 19; S – Z dalle 19 alle 20. Martedì 12 Zona Cappella, per cognome nelle fasce orarie: A – C dalle 10 alle 11; D- G dalle 11 alle 12; H – M dalle 12 alle 13; N – R dalle 15 alle 16; S dalle 16 alle 17; T-Z dalle 17 alle 17,30. Mercoledì 13 Zona Comune, per cognome nelle fasce orarie: A-C dalle 15 alle 16; D-K dalle 16 alle 17; L-N dalle 17 alle 18; P-R dalle 18 alle 18,30; S -Z dalle 18,30 alle 19,30. Giovedì 14 Zona San Giuseppe, per cognome nelle fasce orarie: A – D dalle 16 alle 17; E – Q dalle 17 alle 18; R – Z dalle 18 alle 19. Venerdì 15 Zona Torrione, per cognome nelle fasce orarie: A – I dalle 16 alle 17; L – R dalle 17 alle 18; S – Z dalle 18 alle 19. Dal Comune parte l’invito ai cittadini di evitare gli assembramenti alle postazioni di consegna e mantenere la distanza interpersonale.