casette 1MONTE DI PROCIDA – Quattro uffici mobili per il noleggio di imbarcazioni relegati in uno spazio di circa 100 metri quadrati. Tanti i clienti che, accalcandosi nella modesta area, rischiano di cadere in acqua ogni giorno. Oltre 30 posti per la sosta gratuita di mezzi a due ruote andati persi. Un solo piccolo pontile galleggiante per l’approdo di ben 48 gommoni. E’ il caos al porticciolo di Acquamorta. Le nuove disposizioni adottate dall’Amministrazione Pugliese per la stagione estiva 2016 non convincono esercenti ed affezionati della Marina.

casette 3IL CASO – Da quest’anno, infatti, le quattro aziende condividono uno spazio esiguo che, oltre a rappresentare un disagio in termini privacy ed interessi economici, risulta essere pericoloso per quanti si recano alle strutture per noleggiare imbarcazioni. Questo perché l’area concessa agli esercenti per l’ubicazione degli uffici si trova su di una banchina non protetta e da cui, in caso di sovraffollamento, è facile cadere e ritrovarsi nelle acque portuali che bagnano lo scivolo di alaggio. Come se non bastasse, l’imbarco sui mezzi noleggiati e l’approvvigionamento degli stessi si svolge percorrendo uno stretto molo solitamente affollato da turisti a passeggio e frequentatori abituali del posto.

pontile 1PONTILE PICCOLO E PERICOLOSO – Notevoli i disagi riscontrati in queste prime settimane di bella stagione. Primo fra tutti: le modalità di imbarco e sbarco. E’ di tutta evidenza quanto il piccolo pontile galleggiante sia inadeguato. La struttura, infatti, tenendo conto delle abilità manovriere di quanti usufruiscono dei natanti a noleggio, può ospitare in sicurezza due o al massimo tre unità per volta. Cosa che, puntualmente, non avviene. Basti pensare al caos che si determina al rientro in massa di tutte le imbarcazioni o poco prima del termine dell’orario ultimo di noleggio, o al manifestarsi degli improvvisi fenomeni meteorologici estivi. Nel migliore dei casi, questa situazione provoca soltanto ritardi nella gestione del traffico, ma in particolari condizioni può rappresentare addirittura una vera e propria criticità per la sicurezza in mare. Preme ricordare che i natanti, di lunghezza inferiore a dieci metri, possono essere presi a noleggio senza l’obbligo di esibire patente nautica e quindi dimostrazione pratica di capacità di utilizzo del mezzo.

caos acquamortaLA POLEMICA – Fino allo scorso anno, le “casette” erano dislocate nei punti principali della Marina, consentendo una più adeguata distribuzione di quanti usufruiscono del servizio di noleggio. Per tutte queste ragioni, non soltanto le aziende, ma anche tanti cittadini più giovani e meno giovani lamentano una fallimentare gestione del territorio, della viabilità e dei servizi legati alla Marina di Monte di Procida.