Il sindaco Giuseppe PuglieseMONTE DI PROCIDA – «I cittadini da circa tre anni lamentano problemi di vario genere tra cui l’assenza della necessaria pressione ai piani alti delle abitazioni di via Filomarino. Il nostro intervento tempestivo ha garantito la risoluzione definitiva della problematica, inoltre è stato eseguito un by-pass alla linea esistente che garantirà un miglioramento dei flussi idrici e della pressione in tutta la zona. La perdita era presente già da tempo ma negli ultimi giorni era peggiorata al punto da richiedere un intervento urgente». Lo afferma il sindaco di Monte di Procida Giuseppe Pugliese, in risposta alle dichiarazioni del capogruppo di Fare Futuro, Rocco Assante di Cupillo in merito ai lavori di riparazione ed efficientamento alla rete idrica comunale messi in campo martedì scorso. Interventi che hanno fatto vibrare non poco gli animi di alcuni residenti in località Casevecchie, alle orecchie dei quali non era giunta la notizia dell’interruzione dell’erogazione idrica per diverse ore.

12837559_10208602690773786_972343989_o - CopiaLA POLEMICA – Questo perché il Comune aveva provveduto a divulgare l’avviso alle utenze meno di ventiquattro ore prima dello “stop” al servizio attraverso il social network di Facebook ed alcuni volantini diffusi in città “tagliando fuori” quanti non sono iscritti al social network o non hanno avuto modo di leggere i foglietti in circolazione. Sulla “querelle” interviene quindi il consigliere Assante il quale informa i cittadini che il Comune aveva già in agenda l’intervento alla rete idrica comunale. E lo fa attraverso la pubblicazione di una determina datata 23 febbraio con cui l’Ente prende atto di una perdita d’acqua nel pozzetto di manovra sito in via Filomarino all’incrocio con via Pedecone ed affida i lavori di sistemazione dell’area interessata alla ditta R.D.R Srl di Torre del Greco. «Si prende in giro l’intelligenza delle persone, raccontando frottole per giustificare il grave ritardo con cui sono stati avvisati cittadini e scuole. Un intervento programmato da tempo è stato fatto passare per un’emergenza. Questo è un comportamento a dir poco infantile», commentava a caldo, nella giornata di ieri, il consigliere Assante.

LA REPLICA DEL SINDACO – Parole che proprio non sono andate giù al sindaco Pugliese, il quale ha così replicato: «La cittadinanza è stata informata tramite il web e tramite volantini affissi per le strade interessate, le istituzioni scolastiche, che ringrazio per la collaborazione, sono state informate anche se con la tempistica derivata dall’urgenza. Voglio specificare che non accettiamo lezioni di buona amministrazione da chi tra le altre cose, ci ha lasciato una rete idrica allo sfascio che ha bisogno di interventi di ammodernamento urgenti e indifferibili». E conclude: «Basti guardare il caso di via Bellavista dove dopo trenta anni di promesse a vuoto i cittadini posso finalmente avere acqua potabile secondo gli standard che la modernità e la normativa ci impongono».