POZZUOLI – L’attività congiunta della Capitaneria di Porto-Guardia Costiera e dei carabinieri di Pozzuoli è iniziata a gennaio con lo scopo di mappare e controllare tutte le strutture demaniali sia a terra che a mare. I numeri al momento sono rilevanti con 40 informative di reato complessive e circa 50 persone deferite all’A.G. Ed ancora, oltre 12.000 mq di aree sequestrate tra occupazioni abusive di aree demaniali; abusi urbanistici e reati ambientali (scarichi abusivi sulla spiaggia e in mare e discariche rifiuti) oltre che i reati di furto di elettricità e acqua pubblica repressi. In particolare alle Monachelle l’attività (tuttora in corso lato mare) ha coinvolto tre diverse strutture tutte colte da sequestro per abusi demaniali marittimi. In azione anche i nuclei subacquei della Guardia Costiera e i carabinieri per i controlli all’interno del golfo di Pozzuoli.