Loris e Daniele 1Messaggio: Stanotte ho fatto un sogno, era come se il tempo non fosse mai passato. Gli spalti erano pieni, c’erano tanti ragazzi su quel campo e tra tutti c’eri anche tu. Era tutto così nitido: sui volti di tutti non c’erano più quei segni che il tempo lascia quando cominci ad assaggiare l’amaro della vita, il dispiacere di quando purtroppo una persona, un tuo amico, viene a mancare prematuramente. Vedevo negli occhi di tutti la gioia incontenibile di una semplice partita di pallone organizzata al momento. L’aria che respiravo era diversa, il sole anche sembrava avere una strana luce. Poi tu ti sei avvicinato a me e mi hai detto: “io e te giochiamo nella stessa squadra Alè” dandomi una pacca sulla spalla. Dopo poco ho aperto gli occhi e ho capito che era solo un sogno.
Voglio credere che sia stato un modo per darmi un saluto, come per dire io sono sempre qua, su questo parco. Nessuno ti ha mai dimenticato e nemmeno io! Spero ti arrivi un mio abbraccio lassù. Ciao Daniè!

Da Alessio Perreca