Stefano Ioffredo

POZZUOLI – «Apprendo dalla stampa che 7 lavoratori della Soc.Gerico Srl, l’azienda che gestisce il servizio del bar dell’Ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli, sono in agitazione perché rischiano il licenziamento a causa delle differenti modalità in cui l’ASL Napoli 2 Nord ha indetto il nuovo bando che non consentirebbero il passaggio dei dipendenti dall’impresa uscente a quella subentrante. Un disagio enorme che periodicamente vivono lavoratori e lavoratrici di determinate attività economiche del settore terziario, la cui continuità lavorativa è legata indissolubilmente alla durata e alle modalità di assegnazione di servizi in appalto». – così Stefano Ioffredo, Segretario cittadino di Sinistra Italiana di Pozzuoli

IL DRAMMA – «La Campania, come evidenzia il rapporto SVIMEZ pubblicato nel 2019, si trova in pieno stato di recessione con un PIL al -0,2%, un tasso elevato di disoccupazione del 20,7% ed è tra le regioni con la più alta percentuale di disoccupazione giovanile in Europa e del Sud Italia. -aggiunge Ioffredo – Una condizione che oggi diventa ancora più drammatica dopo la pandemia di Covid-19, considerato che la ripresa del tessuto produttivo, economico e sociale del paese procede in maniera lenta e faticosa. In uno scenario del genere è già difficile per molti trovare una nuova collocazione, e per lavoratori e lavoratrici che hanno un’età anagrafica dai 35 ai 55 anni lo è ancora di più. Troppo giovani per andare in pensione e spesso troppo vecchi per farsi spazio nel mercato del lavoro. Esprimo quindi vicinanza e solidarietà ai lavoratori e alle lavoratrici della Soc.Gerico Srl. per questa battaglia di diritti e di dignità. -conclude il segretario di SI – Ci si salva e si va avanti se si agisce insieme e non solo uno per uno. Nessuno deve restare indietro.»