POZZUOLI – Ancora ladri in azione a Pozzuoli, dove nel mirino è finita la villetta di un imprenditore puteolano, messa a soqquadro e svaligiata nella serata di sabato. Il furto è stato messo a segno in via Vicinale Cigliano, zona da tempo bersagliata dai topi d’appartamento. Corposo il bottino portato via che, tra soldi in contanti e gioielli, si aggira intorno a diverse decine di migliaia di euro. La banda, composta da 4 uomini, ha agito per ore indisturbata mettendo a soqquadro l’abitazione: quadri rimossi dalle pareti, interi armadi svuotati, mobili della cucina e cassettiere svuotati alla ricerca della cassaforte dove erano custoditi i preziosi.

LA STRATEGIA – Chi ha agito, con ogni probabilità conosceva le abitudini dell’imprenditore e dei suoi familiari. Un furto messo a segno da professionisti che hanno chiuso tutte le vie di accesso alla villetta, bloccate dall’interno per impedire ai proprietari di rientrare in casa. I ladri hanno infatti chiuso il cancello pedonale con una pompa dell’acqua ed un filo di ferro, bloccato la porta d’ingresso dall’interno con un chiavistello e sradicato dalle pareti i componenti dell’antifurto che sono stati rivenuti poi all’interno di secchi riempiti d’acqua. A fare da palo due uomini, all’interno di una opel corsa nera, che secondo alcuni vicini di casa delle vittime sarebbero rimasti per oltre due ore e mezzo in una strada poco lontana dall’abitazione.

LA SCOPERTA – L’amara scoperta è stata fatta nella notte di domenica, quando le vittime hanno fatto rientro nella loro abitazione. All’indomani è stata sporta denuncia presso la stazione dei carabinieri di Pozzuoli che hanno avviato indagini per risalire agli autori del furto, l’ennesimo di una lunga serie nella zona di Cigliano.